"La Rivista di Engramma (open access)" ISSN 1826-901X

numeri in preparazione

 
     

engramma 193 | luglio 2022 | Tracce Finestre Visioni 

a cura di Monica Centanni, Piermario Vescovo 

Il numero raccoglie i saggi di argomento contemporaneo già selezionati per Engramma 192 “Testo con figura”: una serie di casi di studio in cui sia chiaro un rapporto univoco tra un testo e un’immagine, sia in una direzione che nell’altra, in combinazione e interrogazione complessa. Ovvero: non una figura a fronte che esaurisca la sua funzione nel carattere di illustrazione, né una figura con testo a fronte che si riduca al ruolo di didascalia. Non è necessario uno svolgimento interpretativo articolato, come di consuetudine per le indagini sul significato delle immagini, che ricorra a un plurimo riferimento a fonti letterarie e alla ricognizione esaustiva della bibliografia critica per costruire una spiegazione o una riconduzione al soggetto di un’immagine. Attendiamo proposte di accoppiamenti, non troppo giudiziosi.

call chiusa

 engramma 194 | a cosa servono, ancora, i miti greci? 

a cura di Teatro dei Borgia  

call chiusa

engramma 195 | settembre 2022 | Filologia delle immagini. Nuove letture di reperti vascolari VI-IV secolo (titolo provvisorio)

a cura del Seminario catanese 

Può un “testo a fronte” aiutarci a interpretare le raffigurazioni vascolari? Può un’immagine su un vaso fungere da visual representation di un testo o di un episodio mitico trasmesso in una fonte letteraria? Come spiegare le incongruenze che comunque sono presenti tra testo/mito/figura? Può un testo generare interferenze, spaccature e rielaborazioni in una tradizione figurativa? Questi temi sono al centro di un numero di Engramma pensato all’insegna di un metodo che incrocia, e allo stesso tempo giustappone, iconografia e filologia.

chiusura call con invio abstract: 31 maggio 2022
consegna saggi: 30 giugno 2022

 
engramma 196 | ottobre 2022 | Fulmini e Serpenti (sul Rituale del Serpente)

a cura di Silvia De Laude e Monica Ferrando 

Nota sulle procedure di invio dei contributi e fasi redazionali

Engramma si avvale di un Comitato scientifico composto da studiosi di fama internazionale di Humanity Studies: scienze dell’antichità, storia dell’arte, architettura, filosofia, antropologia, storia del teatro e del cinema. I contributi pubblicati da Engramma (edita con cadenza mensile/bimestrale), sono selezionati dalla Redazione mediante call for papers, inviti individuali e proposte degli autori e, dopo il primo giudizio redazionale, sono sottoposti a valutazione mediante peer review in cieco. Le proposte di saggi da pubblicare in Engramma vanno inviate a classica@iuav.it o all’indirizzo email dei curatori redazionali dei numeri in programma.

I saggi devono essere consegnati in un formato conforme alle Norme redazionali per gli autori. Dopo la consegna, il saggio è sottoposto alle Procedure e alle fasi di redazione. La pubblicazione avviene secondo le norme del Codice etico adottato dalla Rivista.