"La Rivista di Engramma (online)" ISSN 1826-901X

66 | settembre/ottobre 2008

9788898260119

titolo

Mappa della diffusione dell'arco onorario e trionfale nei territori dell'Impero romano

Marco Paronuzzi, Laura Zanchetta

Si presenta qui una mappa del territorio dell'Impero romano in cui è stata registrata la collocazione dei 429 archi onorari e trionfali fino a oggi censiti (pubblichiamo un Repertorio in questo stesso numero di "Engramma"). La redazione di questo lavoro risponde a diverse istanze: innanzi tutto permette di cogliere in modo chiaro e immediato quale sia la reale diffusione degli archi all'interno dei confini dell'impero romano; in secondo luogo mette in evidenza la diversa distribuzione dei monumenti nelle varie regioni e province, indicando dove si registra una presenza assolutamente copiosa di archi, e altre, invece, in cui se ne riscontra una sorprendente scarsità. Il quadro è strettamente collegato all'espansione di Roma e all'utilizzo dell'arco come strumento di propaganda della politica imperiale romana, in particolar modo nelle province. La mappa mette in risalto una sorta di 'topografia del trionfo in pietra' e, a quanto ci risulta, si tratta del primo lavoro sistematico di questo tipo nel panorama degli studi sull'arco romano.

La mappa del bacino del Mediterraneo si presenta come una tavola muta in cui vengono restituiti i confini delle province (alla morte di Adriano, 138 d.C.) e le località in cui vennero eretti gli archi. Questa prima visualizzazione permette di accedere ad una serie di mappe interattive, suddivise in regioni secondo l’ordine utilizzato nella stesura del Repertorio (Roma; Italia e province alpine; Africa; penisola Iberica; Gallia e Germania; Britannia; Grecia e paesi danubiani e balcanici; Asia Minore e Cipro; Siria, Palestina e Arabia; infine Egitto e Cirenaica), in cui ogni località viene accompagnata dalla propria denominazione latina.

Gli archi sono indicati con una simbologia grafica (la stessa presente nel primo campo del Repertorio) che denota lo stato conservativo:

un puntino rosso indica il buono stato conservativo in situ della struttura.

un cerchietto rosso segnala invece la presenza di soli frammenti, come ad esempio le sole strutture di fondazione o singoli reperti quali cornici, modanature, statue, iscrizioni, ecc.

un cerchietto nero indica che non ci sono tracce archeologiche e che il monumento è attestato solo dalle fonti indirette.

Per quanto riguarda la città di Roma, per poter meglio dar conto della grande quantità di archi presenti nell'Urbe, è stata redatta una mappa a parte. In questo caso si è adottato un fotopiano odierno della città, dove vengono individuate le antiche Regiones dell'Urbe e i singoli archi.

Da tutte le pagine della mappa è possibile accedere al Repertorio, che fornisce l'elenco completo dei 429 archi attestati e le informazioni essenziali circa i singoli monumenti.

Impero Romano

Roma

Italia e province alpine

Africa

Penisola Iberica

Gallia e Germania

Britannia

Paesi danubiani e balcanici

Grecia

Asia Minore e Cipro

Siria, Palestina e Cipro

Egitto e Cirenaica

temi di ricerca

indici

colophon

archivio