"La Rivista di Engramma (online)" ISSN 1826-901X

35 | agosto/settembre 2004

titolo

Backstage Mnemosyne

Monica Centanni, Alberto Ferlenga

Mnemosyne – il grande progetto di Aby Warburg di un atlante sui temi e le forme della tradizione classica – soltanto a partire dal 1994, dopo più di settant’anni di oblio, è tornato accessibile e visibile, anche grazie a una eccezionale campagna di ricostruzione fotografica promossa dall’Associazione Culturale Mnemosyne e dal Centro Warburg Italia di Siena. Questa riproduzione, frutto di un lavoro lungo e accurato, dopo aver migrato nell’ultimo decennio tra Austria, Italia, Israele e Giappone, giunge ora a Venezia.

A Venezia da cinque anni è attivo un laboratorio di ricerca sul metodo warburghiano: come frutto di un lavoro corale, di approfondimento e di studio appassionato, il Seminario di tradizione classica e l’Associazione culturale Engramma curano l’allestimento veneziano di Mnemosyne, secondo una lettura che mette in evidenza la scansione della struttura interna dell’Atlante: la radiografia della sua ossatura e il gioco di intrecci e di rimandi interni. La struttura nervosa dell’Atlante riproduce il meccanismo complesso della tradizione classica ‘occidentale’, in uno spazio i cui confini coincidono con una geografia del bacino del Mediterraneo, fino al settentrione di Amburgo, fino al Vicino Oriente di Baghdad.

La mostra, introdotta da un Seminario internazionale di studi su Mnemosyne, si colloca all’interno di un convegno organizzato presso lo IUAV dal Dottorato Internazionale di Architettura Villard d’Honnecourt sul tema dell’identità in Europa. Un’identità che è culture, spazi, luoghi profondamente intrecciati da relazioni logiche e analogiche, come quelle che nelle tavole di Warburg legano immagini apparentemente distanti e diverse: a svelare il sistema di compresenze, di ibridazioni, di scarti che costituisce un segno identitario per la cultura europea.

La Fondazione Ugo e Olga Levi, punto di riferimento della cultura cittadina, ospita nei suoi saloni ricchi di memoria e di storia il labirinto di Mnemosyne.

La mostra “MNHMOΣYNH. L’Atlante di Aby Warburg” approda a Venezia nel marzo del 2004, grazie a queste felici sinergie

temi di ricerca

indici

colophon

archivio