"La Rivista di Engramma (online)" ISSN 1826-901X

90 | maggio/giugno 2011

9788898260355

titolo

Immagini in movimento

Anna Banfi, Alessandra Pedersoli

Dall'iconografia antica delle pitture vascolari e dei fregi dell’Altare di Pergamo, dalle fotografie di scena della stagione 2011 dell’INDA agli oggetti esposti nella splendida mostra londinese sui Tesori d’Afghanistan, il numero 90 di "Engramma" ha il suo centro nell’immagine. Nell'immagine dinamica, colta nel suo divenire, 'in movimento'.

Il contributo di Claudio Franzoni A testa bassa, tra Grecia e Settecento pone l'attenzione su una specifica Pathosformel, quella del capo reclinato, e ne traccia un percorso dall'antico a oggi. L'attenzione sull'iconografia antica, per lo più vascolare, si iscrive nel percorso che la rivista ha inaugurato con il testo di Oliver Taplin, Raffigurazioni vascolari e pitture teatrali (pubblicato nel numero 78, marzo 2010), un percorso di indagine – e prima ancora di inquadramento metodologico – sulla pittura vascolare greca del V-IV secolo a.C. e la sua possibile interazione con le pratiche teatrali contemporanee. In questo numero si apre anche la pagina tematica Pots&Plays che indicizza i contributi pubblicati in sull'iconografia antica e in particolare, sull'iconografia vascolare collegabile a scene teatrali.

Dalla ceramica alla cavea: in continuità con la sezione dedicata allo studio delle scene dipinte sui vasi, ospita in questo numero una sezione di recensioni degli spettacoli in scena quest’anno al Teatro greco di Siracusa – Filottete di Sofocle e Andromaca di Euripide. Gli autori sono cinque giovani studiosi dell'Università di Catania: i contributi di Claudia Crocetta, Andromaca in scena: dinamiche drammaturgiche della rappresentazione tragica e di Maria Fallica, Teti pellegrina e salvatrice: note sull'Andromaca di Luca De Fusco pongono l'attenzione sull'impianto registico e le soluzioni adottate nella messa in scena del testo euripideo; Biagio Scuderi (Filottete: un dramma senza padri e senza eroi) rintraccia nell'opera sofoclea il tema della seconda generazione eroica; Emanuele Pulvirenti Dinamiche del subconscio e del sottinteso nella coreografia del Filottete) collega le soluzioni coreografiche adottate nella regia di Gianpiero Borgia a indicazioni rilevabili sottotraccia nellla tessitura drammaturgica della tragedia; Giorgia Capozzi (Conversando con Salvo Disca, direttore del coro del Filottete per la regia di Gianpiero Borgia) tratta delle musiche dello spettacolo, intervistando il capocoro della compagnia Salvo Disca.

Dioniso, il dio che ritorna in aspetti sempre diversi, è il protagonista del saggio di Cornelia Isler-Kerényi, Dioniso sull'altare di Pergamo: la studiosa analizza ruolo e significato della presenza del dio nei fregi della Gigantomachia e di Telefo dell’Altare di Pergamo.

Ancora 'immagini in movimento', da Oriente a Occidente e attraverso i secoli: Claudia Daniotti, Tesori d’Afghanistan in mostra a Londra recensisce la mostra Afghanistan: Crossroads of the Ancient World, visibile a Londra fino al 17 luglio.

temi di ricerca

indici

colophon

archivio