"La Rivista di Engramma (open access)" ISSN 1826-901X

177 | novembre 2020

97888948401

Gertrud Bing

Bibliografia delle opere e della letteratura critica (in Appendice, una Nota biografica)

a cura di Monica Centanni e Elisa Del Prete (aggiornata a novembre 2020)

English abstract
Scritti di Gertrud Bing
Edizioni e curatele
  • 1932 | Aby Warburgs Gesamellte Schriften, mit Fritz Saxl, 2 voll. Leipzig-Berlin 1932.
  • 1939 | Aby M. Warburg, A Lecture on Serpent Ritual, eng. trans. by W.F. Mainland, “Journal of the Warburg Institute” 2, 4 (1939), 277-292.
  • 1957 | Fritz Saxl. Lectures, London 1957.
  • 1957 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 21, Phyllis Pray Bober, Drawings after the Antique by Amico Aspertini: Sketches in the British Museum, London 1957
  • 1958 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 22, Daniel Pickering Walker, Spiritual and Demonic Magic from Ficino to Campanella, London 1958.
  • 1959 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 23, Frances A. Yates, The Valois Tapetries, London 1959.
  • 1960 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 24, Antonio Perosa, Giovanni Rucellai e il suo Zibaldone, vol. I, London 1960.
  • 1960 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 25, Otto Pächt, The St. Albans Psalter (Albani Psalter), 1. O. Pächt, The Full Pages Miniatures; 2. C.R. Dodwell, The Initials; 3. F. Wormald, Preface and description of the manuscript, London 1960.
  • 1962 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 27, H. Ritter e M. Plessner, Picatrix. Das Ziel des Weisen von Pseudo-Magrîtî, London 1962.
  • 1963 | “Studies of the Warburg Institute” vol. 28, Erna Mandowsky, Charles Mitchell, Libri dell’Antichità di Roma. Pirro Ligorio’s Roman Antiquities: the drawings in MS XIII B 7 in the National Library of Neaples, London 1963.
  • 1963 | “Oxford-Warburg Studies” vol. 1, Arnaldo Momigliano, The Conflict between Paganism and Christianity in the Fourth Century: Essays, London 1963.
  • 1965 | “Oxford-Warburg Studies” vol. 2, Leopold D. Ettlinger, The Sistine Chapel before Michelangelo: Religious Imagery and Papal Primacy, with frescoes photographs by H.O. Fein, London 1965.
  • 1965 | “Oxford-Warburg Studies” vol. 3, Anne Coffin Hanson, Jacopo della Quercia’s Fonte Gaia, London 1965.
  • 1966 | “Oxford-Warburg Studies” vol. 4, Nicolai Rubinstein, The Government of Florence under the Medici (1434-1494), London 1966.
Traduzioni
  • 1958 | Henry Frankfort, The Archetype in Analytical Psychology and the History of Religion, “Journal of Warburg and Courtlaud Institute” 21 (1958), 166-178.
  • 1963 | Fritz Saxl, Veritas Filia Temporis, with D.V. Thompson, in R. Klibansky, H.J. Paton, eds., Philosophy and History. Essay presented to Ernst Cassirer, Oxford 1963, 197-222.
Bibliografia critica

Appendice | Nota biografica

a cura del Seminario Mnemosyne

Gertrud Bing con Fritz Saxl (fine anni ’20, primi anni ’30)

  • 7 giugno 1892 | Gertrud Bing nasce ad Amburgo, figlia di Moritz Bing e di Emma Jonas, terzogenita di una famiglia borghese, dedita al commercio e di origine ebraica.
  • 1912 | Wissenschaftlicher Abschlussung presso l’Oberlyseum (Lehrerinnenseminar) dell’Istituto Unterrichtsanstalten des Klosters St. Johannis di Amburgo.
  • 1913 | diploma di insegnante superiore (Lehramtsprüfung für höhere Mädchenschulen).
  • 1913-1914 | Insegna in un Istituto privato.
  • 1914 | Allo scoppio della Prima guerra mondiale, Gertrud è impegnata in manifestazioni di piazza di sinistra.
  • 1916 | Consegue l’alto diploma al Heinrich-Hertz-Realgymnasium di Amburgo.
  • 1916-1918 | Studia Filosofia, Letteratura e Psicologia all’Università di Monaco, seguendo i corsi di Geiger e di Pfänder.
  • 1919 | Docente supplente presso il Kraben-Oberrealschule Eimbüttel di Amburgo.
  • 1920-1921 | Si iscrive alla nuova Università di Amburgo dove trova una guida preziosa per i suoi studi filosofici in Ernst Cassirer.
  • 4 giugno 1921 | Si laurea presso la Facoltà di Filosofia di Amburgo, con una tesi sul concetto di necessità in Lessing in rapporto al pensiero di Leibniz; relatore Prof. Petsch; correlatore Prof. Cassirer. Una copia della sua tesi Der Begriff des Notwendigen bei Lessing. Ein Beitrag zum geistesgeschichtlichen Problem Leibniz-Lessing, Ph.D. dissertation, Hamburg, 1921, è conservata al Warburg Institute.
  • 1922 | Grazie al tramite di Cassirer, è introdotta nell’ambiente della Kulturwissenschafliche Bibliothek Warburg, dove prende servizio come assistente bibliotecaria. Dopo meno di un anno di gavetta sotto la direzione di Fritz Saxl, già nel 1922 è definita dallo stesso Saxl vera “capo squadra” della Biblioteca.
  • 1924 | Aby Warburg rientra da Kreuzlingen, apprezza immediatamente la personalità e la dedizione della nuova bibliotecaria alla sistemazione della KBW. Bing via via affianca sempre più strettamente Warburg nelle sue attività di ricerca e nei suoi progetti.
  • 1926 | Con l’inaugurazione del nuovo edificio della KBW al numero 114 di Heilwigstrasse (il lotto accanto alla casa di Warburg), Bing si occupa personalmente della catalogazione dei volumi dei nuovi acquisti, impegnandosi perché sia rispettata la suddivisione in quattro piani corrispondenti alle tematiche dell’architettura concettuale: Orientierung – Bild – Wort – Dromenon. Sua l’idea di un sistema di codici colorati per permettere un più facile accesso e orientamento ai lettori della Biblioteca.
  • 1927 | Vicedirettore della KBW e assistente personale di Warburg. Warburg esprime il suo deciso dissenso per la relazione che si è instaurata tra Saxl e Bing.
  • 1928-1929 | Accompagna Warburg nel suo Viaggio in Italia. L’obiettivo principale del viaggio è raccogliere idee e materiali per il Bilderatlas Mnemosyne. Il 19 gennaio 1929 il progetto è presentato alla Biblioteca Hertziana di Roma.
  • agosto 1929 | Ritorno ad Amburgo. Fervono i lavori per Mnemosyne e per l’allestimento del Planetarium.
  • 26 ottobre 1929 | Warburg muore improvvisamente.
  • 1930-1932 | Collaborazione con Fritz Saxl per l’edizione delle Gesamellte Schriften di Warburg (Teubner 1932).
  • 1930-1933 | Insieme a Fritz Saxl e a Edgard Wind, Bing si prodiga per trovare sponda in qualche paese per poter trasferire la KBW, fra i quali viene ipotizzata anche l’Italia.
  • 1933 | Trasferimento dei materiali della KBW a Londra, nella sede provvisoria (fino al 1948) di Kensington, grazie al supporto dell’Academic Assistance Council e di un finanziamento da parte di Samuel Courtauld (fondatore del Courtauld Institute).
  • 1933-1944 | Vicedirettore della Biblioteca, mentre il Warburg Institute dapprima è diretto da Edgard Wind e poi da Fritz Saxl. Si trasferisce con Saxl nella casa di Dulwich dove convivono.
  • 1935 | Arriva al Warburg Institute il giovane Ernst Gombrich al quale è affidato l’incarico di collaborare alla sistemazione dei materiali di Warburg, e in particolare a dare corso alla pubblicazione di Mnemosyne.
  • 1939 | Si consuma la lacerazione tra Fritz Saxl ed Ernst Gombrich da una parte ed Edgard Wind che parte per gli USA e non farà più ritorno a Londra (ma diventerà docente a Oxford).
  • 1944-1955 | Vice direttore del Warburg Institute.
  • 1946 | Diventa cittadina britannica.
  • marzo 1948 | Saxl muore a 58 anni, in una domenica di marzo trascorsa nel giardino della casa che condivideva con Bing in Dulwich.
  • 1948 | Partecipa all’elezione del nuovo direttore Henry Frankfort assumendo su di sé gran parte del lavoro amministrativo come Assistant Director.
  • 1948-1957 | Collabora con Donald Gordon all’edizione delle opere di Saxl.
  • 1948-1965 | Collabora con Eugenio Garin all’edizione italiana delle conferenze di Saxl.
  • 1950-1966 | Collabora con Delio ed Emma Cantimori all’edizione italiana delle opere di Warburg: La Rinascita del Paganesimo antico uscirà postumo, per i tipi de La Nuova Italia, nel 1966.
  • 1954 | Frankfort si ammala e Bing è nominata Direttrice reggente.
  • 11 febbraio 1955 | Alla morte di Frankofort, viene eletta Direttore del Warburg Institute. Ottiene la cattedra di History of the Classical Tradition all’Università di Londra.
  • 1958 | Accetta l’invito a tenere un discorso in memoria di Warburg per la presentazione del suo busto alla Kunsthalle di Amburgo, città natale da cui mancava da ventiquattro anni.
  • 1958 | Sotto la sua direzione, l’Istituto si trasferisce nella sede definitiva di Woburn Square. La Biblioteca è riorganizzata secondo l’assetto previsto per la KBW di Amburgo. Sullo stipite della porta d’entrata viene imposta, com’era alla KBW, la scritta MNHMOSYNH.
  • 1959 | Si ritira per dedicarsi alla stesura della biografia di Warburg. È nominata Professore emerito all’Università di Londra.
  • 1959-1964 | Cerca invano sostegno economico presso Ernst Gombrich, neo-direttore del Warburg Institute e presso la Municipalità di Amburgo, per avere un assistente con borsa di studio e poter concludere il suo lavoro su Warburg. Otterrà una borsa da una Fondazione americana grazie all’interessamento di Panofsky e di Kracauer.
  • 1962 | Ultimo viaggio in Italia insieme a Donald Gordon, con tappa a Venezia.
  • 2 giugno 1964 | Cade ammalata ed è ricoverata in ospedale.
  • 3 luglio 1964 | Muore.
English abstract

A complete bibliography of the writings of Gertrud Bing and of the curatorships, publications, and translations edited by herself. In addition, a review of the critical literature dedicated to her, as a scholar and intellectual (updated in November 2020). In the Appendix, a schematic Biographical note.

keywords | Gertrud Bing; bibliography; biographical note.

doi: https://doi.org/10.25432/1826-901X/2020.177.0003